Bava di lumaca proprietà e benefici per la pelle

Pur essendo note già dall’antichità le sue straordinarie proprietà benefiche per la pelle, solo a partire dagli anni ’80 i laboratori cosmetici si sono impegnati per impiegare la bava di lumaca nei prodotti di bellezza, ottenendo creme per il viso dai risultati sorprendenti.

Oggi la bava di lumaca è l’ingrediente preferito e più apprezzato per la sintesi di cosmetici, addirittura pare che in alcuni centri più all’avanguardia, ispirati dalla moda giapponese, pratichino il Celebrity Escargot Course, un trattamento antietà che sfrutta l’azione della bava rilasciata dalle lumache libere di muoversi sul viso delle clienti.

 

 

 

D’altra parte, questa secrezione ha attirato l’attenzione quando, nel lontano 1980, si osservò che gli allevatori di lumache avevano mani molto morbide, che eventuali ferite guarivano rapidamente senza lasciare cicatrici.
Ma vediamo innanzitutto che cos’è la bava di lumaca.

Si tratta di una sostanza dall’aspetto gelatinoso, naturale, non sintetizzata chimicamente nei laboratori, che le lumache producono grazie a particolari ghiandole situate nel piede e che rilasciano al loro passaggio per migliorare l’aderenza alle superfici e spostarsi anche in verticale, per idratarsi e, al contempo, per scoraggiare i loro predatori.

 

 

 

Le ricerche scientifiche condotte sulla bava di lumaca hanno evidenziato la presenza di numerose sostanze prodigiose per la pelle: il Collagene, che idrata e ammorbidisce la pelle, l’Acido Glicolico, che facilita l’esfoliazione dello strato più superficiale rendendo il viso più luminoso, l’Elastina, che conferisce elasticità alla pelle, l’Allantoina, che favorisce il suo turnover, oltre a considerevoli dosi di Vitamine e Proteine, in pratica sostanze simili a quelle contenute nel nostro derma.

La concentrazione di queste sostanze cambia in base alla varietà della lumaca e all’allevamento da cui proviene, l’ideale sarebbe utilizzare la secrezione di gasteropodi inseriti in un habitat naturale, lontano da inquinamento e smog anziché da allevamenti intensivi, perché in questo caso la loro bava risulta impoverita. Per la produzione dei cosmetici si preferisce raccogliere il muco della Helix Aspersa, una varietà di lumaca molto comune in Italia e nelle zone mediterranee la cui secrezione è particolarmente ricca di sostanze benefiche.

Alla bava di lumaca sono state riconosciute anche proprietà antiossidanti grazie all’alta concentrazione di Vitamina E che contrasta l’invecchiamento delle cellule e la formazione di radicali liberi, pertanto rappresenta una valida alleata contro le rughe e le macchie della pelle, agendo come sbiancante naturale.
L’ Allantoina, una sostanza emolliente, in sinergia con le vitamine presenti nella bava, la rende efficace contro le piccole cicatrici dovute ai brufoli, ha potere riempitivo sulle smagliature, favorisce il ricambio delle cellule dell’epidermide. 
Il prezioso contenuto di Collagene ed Elastina conferiscono alla bava di lumaca proprietà elasticizzanti, mentre le proteine presenti nella sua composizione favoriscono l’idratazione e l’ossigenazione dei tessuti, perciò la bava di lumaca possiede proprietà idratante e rende la pelle più morbida e sana.

Rispondi